Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Paesi

Si restaurano antichi portoni

Con l’obiettivo di restituire il giusto splendore alla casa del Comune, l’Amministrazione ha deciso un intervento di ristrutturazione dei portali d’accesso al municipio. La proposta, in realtà risale addirittura a giugno di due anni fa, con una lettera richiesta alla Soprintendenza Archeologica delle Belle Arti di Torino. Dopo aver presentato un progetto, nel gennaio del 2018, è arrivata l’autorizzazione all’intervento sui due portoncini del Palazzo di via Roma. Nelle passate settimane, la Giunta ha provveduto ad affidare i lavori di restauro conservativo alla ditta Gonella Dario di Racconigi per un importo di 6.600 euro.

Articolo completo a pag. 12

Un’altra giovane vita spezzata

FAULE - Ha destato profondo cordoglio in paese la scomparsa di Alessandra Piscioneri, la 14enne travolta e uccisa alla fermata del pullman di Cardè davanti agli occhi della madre. Prima di trasferirsi a Cardè, la ragazza viveva con la famiglia a Faule, dove la comunità la ricorda con affetto.

Articolo completo a pag. 14

«La guerra è sempre ingiusta»

Al suono dell’inno nazionale, domenica 3 novembre è iniziata presso il monumento ai caduti la cerimonia di commemorazione dei soldati morti durante le guerre, in occasione della ricorrenza della festa delle Forze Armate. Molti i presenti, tra cui le autorità civili, militari e le associazioni marenesi.

Foto e articolo a pag. 15

Messa al cimitero

Venerdì, nella ricorrenza della festa dei Santi, i monasterolesi si sono ritrovati al cimitero dove nel pomeriggio don Piero ha celebrato una messa solenne in onore di tutti i defunti, con un ricordo particolare ai deceduti dell’anno.

A pag. 16

Nuovo cinerario comune

Proseguono i lavori di abbellimento e manutenzione sul territorio comunale. Davanti alla Cappella di San Biagio sono state realizzate delle barriere metalliche di protezione e saranno in seguito posizionate due panchine e delle fioriere. In occasione delle celebrazioni di Tutti i Santi e dei Defunti, i caramagnesi non hanno potuto fare a meno di notare gli interventi che hanno riguardato il cimitero, tra cui la realizzazione del cinerario comune nella parte a nord nei pressi dei nuovi colombari e l’installazione di una porta vetrata presso la cappella per chiudere e abbellire l’ingresso.

A pag. 17

Area Abbonati

In edicola