Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Paesi

Nessun ufficio postale sarà chiuso

“Nei piccoli Comuni non chiuderemo nessun ufficio postale”, questo il messaggio emerso dall’incontro che i sindaci dei paesi sotto i 5mila abitanti hanno avuto lunedì mattina a Roma con Poste Italiane.

I dettagli a pag. 14

Venti occhi elettronici per la sicurezza

Bel colpo per Cavallermaggiore che si porta a casa un bel po’ di quattrini sul bando varato dal Ministero dell’Interno relativo alle dotazioni da parte dei Comuni italiani degli impianti di videosorveglianza. Il progetto cavallermaggiorese, nella graduatoria finale è arrivato al 90° posto, preceduto nell’ambito provinciale soltanto da quelli di: Salmour (24° posto), Genola (71°) e Trinità (75°). Con questo finanziamento, si tratta di 55 mila euro che giungeranno nelle casse comunali, sommati agli altri 80 mila euro già stanziati per il primo lotto, si avrà così l’intera copertura economica per un intervento che riguarda il capitolo della sicurezza della città.

Leggi a pag. 14

Si premiano i volontari avisini

Con il pranzo sociale programmato per domenica 25 novembre, la sezione Avis di Caramagna sta per mandare in archivio il 2018, con una stagione autunnale particolarmente ricca di appuntamenti. Domenica 25 novembre la sezione radunerà donatori, familiari e simpatizzanti per il consueto appuntamento in occasione del pranzo sociale. Si procederà anche alla premiazione degli avisini benemeriti ed alla consegna di un simbolico omaggio personalizzato ai nuovi donatori.

A pag. 19

Si rifà l’impianto per gli addobbi

Marene spenderà circa 60.000 euro per illuminare il suo Natale. Stanno per partire i lavori che prevedono il rifacimento dell’impianto elettrico nelle strade interessate dagli addobbi. In totale circa 35.000 euro sono stati stanziati per le opere in programma, mentre il rimanente è servito per la progettazione.

Tutto a pag. 18

Simone Ferrero primo nella ricerca

FAULE - Il ricercatore Simone Ferrero si è aggiudicato un importante bando dedicato alla ricerca in campo oncologico. Classe 1982, originario di Faule e torinese d’adozione, ha vinto con uno studio sui linfomi. Il lavoro firmato da Ferrero, che è stato scelto soprattutto per gli aspetti innovativi nella gestione dei pazienti, si porta a casa 100 mila euro destinati all’acquisto di materiale da laboratorio e al finanziamento di una borsa di studio.

A pag. 16

Area Abbonati

In edicola