Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Paesi

«Le armi possono riconvertirsi in aratri»

In questo lungo periodo di “assedio”, abbiamo preso in considerazione i vari ambiti della vita monasterolese: gli insegnanti della primaria con la didattica a distanza, gli allievi con le loro riflessioni affidate a lettere o pagine di diario, i volontari della Protezione Civile e della San Vincenzo, l’Avis con le donazioni che non si fermano, il sostegno del Comune che ha attivato i buoni spesa e i negozi di alimentari che propongono offerte ogni settimana. Data la vicinanza con la Pasqua, siamo ora ad incontrare don Piero Gallo, una figura di riferimento molto importante per la comunità locale, che ci aiuta a riflettere su quanto sta accadendo.

Intervista a pag. 14

Casa di riposo osservata speciale

Aggiornamenti sul fronte Coronavirus. Dopo il secondo caso registrato in città la scorsa settimana (con il trasferimento di un anziano all’ospedale di Alba), il sindaco Davide Sannazzaro ha comunicato nei giorni scorsi d’aver ricevuto dall’Asl la notizia della positività di un’altra persona, impiegata nel mondo sanitario, a casa in isolamento.

I CASI ALLA SAN GIORGIO: A preoccupare è però quello che potrebbe accadere alla casa di riposo San Giorgio, dove nella notte tra sabato 4 e domenica 5 aprile, un’ospite della struttura è stata trasferita all’ospedale di Saluzzo per insufficienza respiratoria ed è risultata positiva al tampone del Coronavirus.

Articolo completo a pag. 12

Aiuti per chi fatica a fare la spesa

L’emergenza coronavirus ha potenziato le iniziative di solidarietà che già esistevano sul territorio e ne ha create di nuove. A Monasterolo la San Vincenzo, guidata dal presidente Giovanni Arduino, continua la sua assistenza alle famiglie in difficoltà, con l’unica variante dell’intervento del gruppo della Protezione Civile che offre un aiuto per il trasporto dei generi alimentari agli assistiti. Il Comune ha messo invece in atto il suo intervento straordinario per l’emergenza. È di 7.991 euro la somma stanziata a favore del Comune per le misure di sostegno alle famiglie (buoni spesa) in difficoltà economica e sociale a causa della situazione emergenziale attualmente in atto provocata dal Covid-19.

Leggi di più a pag. 16

I buoni spesa e come richiederli

I vari comuni hanno disposto le modalità di utilizzo del fondo di solidarietà alimentare messo a disposizione dallo Stato per far fronte all'emergenza economico-sociale causata dall'epidemia da Coronavirus.

Nelle pagine dei vari paesi troverete le modalità per effettuare la domanda

In prima linea in un reparto Covid

Tra coloro che vivono l’emergenza Covid-19 da vicino c’è Lorenza Emanuel, caramagnese 44enne, moglie e mamma di 4 figli di età compresa tra i 4 ed i 20 anni, che a luglio toccherà i 22 anni di servizio come infermiera professionale. Ha iniziato a lavorare in casa di riposo e poi tramite concorso nel 2000 ha preso servizio nel reparto di Ortopedia dell’Ospedale Santo Spirito di Bra e nel 2004, dopo un trasferimento, è approdata nel reparto Chirurgia-Urologia dell’Ospedale San Lorenzo di Carmagnola dove lavora tuttora. Proprio l’ospedale di Carmagnola è uno di quelli che con l’emergenza Covid-19 in atto ha dovuto modificare prestazioni e servizi.

Intervista a pag. 17

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola