Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Paesi

Ockasioni per prevenire il disagio giovanile

Negli ultimi mesi Caramagna ha subito episodi vandalici piuttosto gravi che hanno minato la tranquillità di un paese solitamente sereno. Prima gli sfregi alla torre del Vecchio Consiglio e poi i pesanti danni all’area verde della Carmagnotta, che hanno costretto l’Amministrazione a chiuderla. Si tratta di atti che le cronache locali riportano tuttavia sempre con maggior frequenza e che vedono come protagonisti spesso adolescenti. Abbiamo parlato con le educatrici della Cooperativa “Proposta 80”, Celeste Abrate e Laura Borra, in merito alle cause che possono eventualmente portare i giovani a simili comportamenti. A Caramagna dieci anni fa, proprio in seguito ad alcuni atti vandalici per le vie del paese, l’Amministrazione (in collaborazione con il Consorzio Monviso Solidale e la Cooperativa Proposta 80) ha deciso di investire sulla prevenzione ed attivare il progetto di animazione e sviluppo di comunità chiamato “Okcasioni”.

Leggi tutto a pag. 18

Rina e i ricordi d’estate

Abbiamo sentito dire più volte, durante il lockdown, che molte persone hanno trovato sollievo nel curare i fiori sui balconi, nei cortili e le verdure nell’orto, riscoprendo la bellezza di vivere più a contatto con la natura, in compagnia dei propri cari. Rina Rosa Crosetti, che il 5 agosto compirà 90 anni, ci racconta che curare l’orto è sempre stata per lei una grande passione. Addirittura era solita scopare i sentieri che dividevano le varie coltivazioni.

Il racconto della donna a pag. 17

Cent’anni per la piccola Pucci Zublena

Probabilmente sarà per il profumo dei prosciutti, come con la sua consueta ironia chiamava i maiali il buon Bocchiotti, ma Cavallermaggiore sta diventando tra i paesi dove trascorrere meglio la stagione della terza età. Sono sempre più, infatti, i concittadini che raggiungono l’ambito traguardo della triplice cifra sulla carta d’identità. L’ultima, in ordine cronologico, sarà la signora Giuseppina Zublena che venerdì 31 luglio festeggerà le cento primavere. Figlia di Silvio Zublena (chimico del 1881, nato a Castiglione delle Stiviere, mancato nel 1964) e Maria Teresa Dumontel (figlia di Apollonia Sobrero e dell’avvocato Enrico Dumontel) la piccola “Pucci” - così è chiamata confidenzialmente da tutti - è nata a Torino nel 1920.

Foto e racconto a pag. 15

Troppi vincoli, festeggiamenti a rischio

Dal dopoguerra in avanti non era mai accaduto. La festa di fine agosto, quella dedicata alla Madonna delle Grazie, è fortemente a rischio a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria. Nel secolo scorso, tra alti e bassi, questo momento di aggregazione popolare era sempre andato in scena. Sarebbe la prima volta.

Articolo dedicato a pag. 12

Distanziamento? In aula c’è spazio

Grazie alla collaborazione di alcuni volontari della Protezione Civile facenti parte dell’associazione “Muovi le mani per Marene”, la scorsa settimana è stato eseguito un intervento di sgombero e pulizia dell’alloggio dell’ex custode della palestra. L’appartamento, che da tempo risulta sfitto, è adiacente ai locali scolastici ed è comunicante con essi tramite una porta interna. Ad oggi non si ha ancora la certezza se, a settembre, le porte degli istituti scolasti saranno riaperte, ma la sindaca ha già avuto un primo incontro con il dirigente Luciano Scarafia. Durante il sopralluogo sono state misurate le varie aule per verificarne le dimensioni compatibilmente con il numero degli alunni. Alcune classi sono piuttosto ampie, soprattutto nella parte più vecchia dell’edificio e, non essendo numerosi gli scolari, si eluderebbe una parte dei problemi legata al distanziamento.

Leggi di più a pag. 14

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola