Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Altri

Don Marzo sarà il nuovo parroco

In seguito alla decisione del Superiore dei Salesiani del Piemonte e della Valle d'Aosta di rimettere il mandato di don Paolo Audisio alle determinazioni delle autorità diocesane, a partire dal mese di settembre il sacerdote (attuale parroco di Faule, Moretta e Polonghera) verrà trasferito nella parrocchia di don Bosco ad Asti. La scelta è stata accolta con amarezza da parte della comunità di fedeli affezionata al parroco, il quale ha chiesto di accompagnarlo in questo passaggio con la preghiera e l'affetto. Il nuovo parroco sarà don Gianluigi Marzo, 38enne originario della diocesi di Ugento (provincia di Lecce, Puglia) e attualmente parroco di Patù, comune di circa 1.700 abitanti situato nel basso Salento.

Premio San Giovanni a don Paolo

MORETTA - Prima uscita ufficiale, nel giorno del suo onomastico, per il sindaco Gatti che non poteva mancare ai festeggiamenti organizzati dall’attivissima Pro loco locale per San Giovanni. Presenti alla serata conclusiva anche una decina di primi cittadini dai paesi vicini e il consigliere regionale Franco Graglia. Il premio San Giovanni è andato a don Paolo Audisio, parroco di Moretta, Faule e Polonghera, che verrà a breve trasferito ad Asti.

Di più a pag. 17

«Saremo vicini ai cittadini»

VILLANOVA - La sala Consiglio mercoledì sera era affollata per assistere alla riunione d’insediamento nella nuova Amministrazione, ancora guidata da Simone Alberto. Clima di ufficialità e buoni propositi durante la seduta, per poi festeggiare l’inizio del mandato con un rinfresco in piazza insieme ai cittadini. «Siamo qui per il bene del nostro paese - ha sottolineato il primo cittadino -. Siamo nati e cresciuti a Villanova e ce la metteremo tutta per continuare a migliorare il posto in cui viviamo. Cercheremo in tutti i modi di accontentare la popolazione, perché le istituzioni non devono essere qualcosa di astratto ma restare vicino ai cittadini e ringrazio tutti quanti ci hanno nuovamente dato fiducia. Vogliamo restituire tra cinque anni un paese ancora più bello e vivibile, ma soprattutto più umano e solidale, privo di diatribe e unito nell’amicizia».

Articolo completo a pag. 14

Il giuramento dei sindaci

L'insediamento ufficiale dei nuovi consigli comunali nei paesi dove sono stati da poco eletti i sindaci.

Tutti i particolari con la nomina di vicesindaco e assessori da Monasterolo, Faule e Ruffia.

Un solo cassonetto in paese

MURELLO - A luglio partirà la sperimentazione: le persone che non possono fare il compostaggio domestico (come chi vive in appartamento) conferiranno i rifiuti organici all’interno di un grande compattatore centrale, in grado di raccogliere fino a 30 kg d’immondizia al giorno, per un totale di 10 tonnellate all’anno. A Murello, unico paese del Consorzio Csea scelto per questo progetto, ci sarà così un cassonetto dell’umido collettivo dove tutti (si tratta di circa 200 persone individuate) getteranno gli avanzi di cibo e gli scarti da cucina.

Leggi tutto a pag. 20

Area Abbonati

In edicola