Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Altri

Un drone “immortala” il Primo Maggio

CAVALLERLEONE - Il primo maggio, l’ormai festa storica di San Giuseppe non si è potuta celebrare come avveniva negli anni passati. L’evento, sempre tanto atteso e simbolo della storia e della tradizione locale, è stato fermato dal Covid-19. Sono saltate anche le funzioni religiose, con la messa e la processione insieme alla statua del santo. Il fatto curioso, però, è stato il volo di un drone che ha effettuato a mezzogiorno una panoramica sul centro abitato e sulle chiese. Il drone, pilotato da remoto, era del cavallerleonese Paolo Bertinetti, che ha poi realizzato un video (pubblicato sui social) a ricordo della giornata storica.

A pag. 15

Un ladro di fiori si aggira in paese

FAULE - Tulipani, primule, mimose, gerani e ciclamini. Non disdegna nulla il misterioso amante dei fiori che da settimane si aggira per Faule cogliendo, dai giardini altrui, quanto più gli aggrada, lasciando agli ignari (e piuttosto infastiditi) proprietari solo i vasi vuoti. Tra i primi furti floreali c’è stato, qualche settimana fa, quello al monumento degli Alpini, da cui è sparita una primula posta a decoro della lapide. Poi è stata la volta delle mimose al pilone votivo di via San Marco, dei tulipani di un giardino a bordo strada lungo via Moretta, dei ciclamini sul davanzale al piano terra di un’abitazione in piazza. Neanche l’emergenza sanitaria ha fermato l’ignoto saccheggiatore con il pollice verde che indisturbato continua a rifornirsi di fiori e bulbi dai giardini faulesi, senza curarsi delle telecamere di sicurezza che sorvegliano le vie cittadine.

A pag. 14

La testimonianza del vescovo Giovenale

MURELLO - L’epidemia da Coronavirus ha raggiunto anche l’Amazzonia dove a preoccupare è la tenuta del sistema sanitario e la tutela delle comunità indigene nella confusa gestione dell’emergenza da parte delle autorità governative, aggravata dalle difficoltà di comunicazione. Nei giorni scorsi abbiamo raccolto la testimonianza di monsignor Flavio Giovenale, vescovo di origini murellesi, oggi alla guida della diocesi brasiliana di Cruzeiro do Sul.

Intervista a pag. 11

I buoni spesa e come richiederli

I vari comuni hanno disposto le modalità di utilizzo del fondo di solidarietà alimentare messo a disposizione dallo Stato per far fronte all'emergenza economico-sociale causata dall'epidemia da Coronavirus.

Nelle pagine dei vari paesi troverete le modalità per effettuare la domanda

Milla interviene sui dubbi più frequenti

MURELLO - È arrivata nei giorni scorsi la segnalazione di positività al tampone di un paziente con residenza a Murello che, tuttavia, da mesi non dimora in paese, né risulta domiciliato nella Provincia di Cuneo. «Ad oggi - conferma il sindaco Fabrizio Milla -, non abbiamo casi di contagio segnalati qui da noi. Per il momento posso tranquillizzare i murellesi invitandoli però a non abbassare la guardia. Non disponiamo di altre notizie sullo stato di salute del paziente segnalato, al quale si augura in ogni caso una pronta guarigione». Il sindaco è inoltre recentemente intervenuto per fare chiarezza sugli spostamenti consentiti ai cittadini di Murello, visto il proliferare di norme e prescrizioni che spesso si accavallano nel clima preoccupato e confuso di questi giorni.

Leggi tutto a pag. 15

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola