Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Altri

L’ultimo saluto a Chiaffredo Lumello

RUFFIA - La comunità di Ruffia si è riunita giovedì 22 agosto per dare l’estremo saluto a Chiaffredo Lumello, amato e stimato, da tutti ricordato come una persona che ha fatto la storia del paese. Scomparso all’età di 96 anni, ha avuto una vita intensa, segnata dalla guerra e dal tanto lavoro. Proprio recentemente, insieme alla famiglia, aveva festeggiato i cento anni del negozio aperto da suo padre e oggi gestito dalla figlia Ausilia. Reduce di guerra, durante il secondo conflitto mondiale passò 36 mesi sull’incrociatore Giuseppe Garibaldi, dal 1941 al 1943, attraverso il Mediterraneo con azioni di combattimenti e battaglie, dove vide gli orrori della guerra con migliaia di vittime e l’affondamento di centinaia di navi.

Il ricordo a pag. 13

Ruffia arma il suo vigile

RUFFIA - Dopo l’Unione Terre di Pianura (Savigliano, Marene e Monasterolo), è Ruffia a prendere la decisione di dotare l’unico vigile in forze di un’arma da fuoco. Il regolamento per l’armamento della Polizia Municipale è stato portato martedì all’attenzione del Consiglio. «Mi è stato consigliato perché indossando un’uniforme siamo particolarmente esposti ai pericoli », il commento del vigile.

Leggi tutto a pag. 18

“Ciak si gira” in confraternita

MURELLO - Murello in questi giorni si è trasformato nel set di “The soul eater”, titolo provvisorio di un’ambiziosa produzione americana dell’American Widescreen Picture, concretizzata dal regista torinese Stefano Milla (fratello del primo cittadino di Murello), da alcuni anni trasferitosi negli Stati Uniti. Milla è tornato in Italia per mostrare alle produzioni d’oltreoceano le potenzialità del territorio e la sua ricchezza culturale. La trama, incentrata sulla figura di Cesare Lombroso, si sviluppa su due livelli temporali, quello attuale e quello dell’Italia ottocentesca, per il quale la location, oltre che in Valle d’Aosta e alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, è stata individuata nell’antica farmacia del vecchio Ospedale Civile di Racconigi e nella Confraternita di San Giuseppe a Murello.

Leggi tutto a pag. 15

L’omicida aveva vissuto a Faule

FAULE - Proseguono le indagini, coordinate dal pm Giorgio Nicola della procura di Asti, per ricostruire ancora più nel dettaglio la dinamica dell’omicidio avvenuto mercoledì 3 luglio all’agriturismo Cà Matilde di Carmagnola. Il presunto autore del crimine è Luciano Cavallo, 52enne gestore del ristorante interno all’attività, che aveva vissuto per diverso tempo a Faule, dove mantiene alcuni legami. Al culmine di una lite, l’omicida ha accoltelato un dipendente, Valter Sansò, di 55 anni. Questi ha tentato di fuggire in direzione del Po ma è stramazzato al suolo mentre il suo assassino lo stava inseguendo. La vittima, trasportata con l’elisoccorso al Cto di Torino, è morta per le ferite riportate.

L'articolo completo a pag. 15

Pergamena per Damilano

FAULE - Il Consiglio comunale ha consegnato un riconoscimento a Oliviero Damilano, da 38 anni medico di base di Faule e Polonghera. Con una cerimonia pubblica nella sala consigliare, è stato conferito un encomio solenne al dottore, medico pediatra, che lascerà il posto per raggiungimento della pensione.

A pag. 14

Area Abbonati

In edicola