Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Altri

Nel 2018 arriva la videosorveglianza

SCARNAFIGI - Nuove opere in cantiere per il Comune di Scarnafigi, in vista dell’inizio del 2018. Si comincia con l’attivazione del sistema di videosorveglianza. L’esecuzione è stata affidata alla ditta Tecnoworld di Cuneo ed il costo sarà di euro 39.500. La spesa comprende l’attivazione di quattro varchi di telecamere, oltre all’organizzazione centralizzata che permetterà, in futuro, di ampliare i varchi di accesso. «Era uno degli obiettivi del nostro programma - spiega il sindaco Riccardo Ghigo - e siamo contenti di essere riusciti a realizzarlo in tempo per garantire maggiore sicurezza ai nostri concittadini, oltre a un valido aiuto alle nostre Forze dell’Ordine, che approfitto per ringraziare per la loro sempre preziosa opera di prevenzione e tutela».

a pg. 18

L’ultimo saluto a don Antonio

CAVALLERLEONE - Giovedì mattina 30 novembre alle ore 10,30 si è spento nella Casa Parrocchiale l’amato parroco don Antonio Pettiti, da circa 40 anni al servizio della Comunità Religiosa di Cavallerleone. La notizia della sua improvvisa scomparsa si è diffusa rapidamente ed ha destato sgomento e profonda commozione tra gli abitanti del paese. Già immobilizzato nei movimenti delle gambe da alcuni anni e costretto a stare su una sedia a rotelle, veniva assistito per alcuni periodi presso la Casa di Riposo a Cavallermaggiore, e in alternanza nella sua casa parrocchiale, dove aveva manifestato il desiderio di poter restare per il resto dei suoi giorni e così è stato.

Bimbi in festa con gli alberi

SCARNAFIGI - Da sempre la cura e il rispetto degli alberi e della natura rappresentano il progresso civile, sociale, economico ed ecologico di un popolo. Piantare giovani alberi non è solo un gesto simbolico, ma rappresenta un vero e proprio gesto d'amore verso Madre Terra. Una Terra che sempre più spesso viene sfruttata e maltrattata, dimenticando come essa sia nostra alleata nei cambiamenti climatici e quanto da lei dipendano la nostra salute ed il nostro futuro.

a pg. 14

Murello diventa parco letterario

MURELLO - Passeggiare nella natura come tra le pagine di un libro? Leggere un romanzo storico ottocentesco camminando nella campagna? Tutto questo è stato possibile nella mattinata di domenica 19 novembre a Murello, con la “Passeggiata nei luoghi descritti nel romanzo “La bufera” di Edoardo Calandra”. Nel romanzo i fatti narrati avvengono prevalentemente a Murello e dintorni, nei luoghi in cui Edoardo faceva lunghi soggiorni: i riferimenti sono riconoscibili e reali: da qui è nata l’idea di riscoprirli leggendo il romanzo direttamente sul luogo degli avvenimenti.

a pg. 14

Passeggiata nei luoghi del Calandra

MURELLO - Domenica 19 novembre, l’Amministrazione comunale di Murello con la locale Pro loco e il Centro di Turismo Escursionistico di Savigliano, propongono una facile escursione a piedi in luoghi dove la campagna ha mantenuto i suoi caratteri “rurali”, su strade secondarie in gran parte sterrate, fra campi arati dove la bruma novembrina ingombra l’orizzonte e dà una bellezza nuova ai luoghi descritti nel romanzo “La Bufera” di Edoardo Calandra.

a pg. 17

Area Abbonati

In edicola