Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Marene

Quattro anni senza Antonio Allemandi

Sabato 23 febbraio alle 18 nella chiesa parrocchiale sarà celebrata una messa in ricordo di Antonio Allemandi, nel quarto anniversario. Antonio era partito da Marene tanti anni fa (più di 20) alla volta dell’Africa, per aiutare, per dedicarsi agli altri, per occuparsi di bambini ammalati, di asili, chiese e di ospedali con vivo e contagioso entusiasmo. Era un missionario laico e aveva portato il suo sapere e le sue capacità nel continente nero, precisamente in Tanzania.

A pag. 13

Altri lavori alla casa degli Alpini

Con un decreto ministeriale del capo del Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, sono stati assegnati ai comuni con popolazione fino a 20mila abitanti contributi per la realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di edifici pubblici, vie di comunicazione, istituti e patrimonio comunale. «Marene, essendo un paese sotto i 5000 abitanti, riceverà fondi per una somma pari a 50.000 euro – spiega la sindaca Roberta Barbero –. Il contributo è conferito per interventi su scuole, strade, edifici e patrimonio locale, con unico vincolo che i lavori vengano iniziati entro il 15 maggio. Come Amministrazione abbiamo deciso di utilizzare tale introito per ultimare le operazioni di rinnovo del caseggiato dove ha sede la sezione degli Alpini».

Questa e altre notizie da Marene a pag. 15

Barbero ci riprova: candidata sindaco

La decisione, per ammissione della stessa, è stata sofferta. Ma chiudere, dopo quindici anni d’impegno politico, la propria esperienza in municipio senza aver provato a confermare quella fascia tricolore conquistata cinque anni fa con un’ampia maggioranza (57,2% delle preferenze), sarebbe stato troppo doloroso. Così, quando mancano poco più di tre mesi all’appuntamento elettorale, la sindaca Roberta Barbero rompe gli indugi.

Tutto a pag. 12

«Salviamo i punti ristoro»

La notizia della chiusura forzata dei punti di ristoro Rio Colorè Ovest (Marene) e Mondovì Ovest non è passata inosservata ed ha portato ad una presa di posizione anche da parte di Confcommercio Cuneo. Gli stop alle aree di servizio sono il frutto di un provvedimento che ne razionalizza il numero sulla rete autostradale italiana e stabilisce che, per le rimanenti, si svolgano gare pubbliche per l’affidamento della concessione. Tutto questo senza tenere conto che si tratta di servizi che vantano anni di esperienza e che nel tempo si sono guadagnati un’importante clientela che le considerava ormai tappe obbligate sulla A6 per gustare prodotti tipici locali e anche per conoscere le iniziative legate al territorio.

A pag. 12

A tavola, niente fretta né tv

Venerdì 18 gennaio nei locali della scuola dell’infanzia si è svolto il primo incontro del ciclo “Mangia con me” proposto dall’associazione di genitori “La Baracca dei Birbanti”. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il Comune e il Consorzio Monviso solidale grazie ad un progetto sull’alimentazione finanziato dalla Fondazione Crc con la partecipazione dell’Asl Cn1.

A pag. 13

Area Abbonati

In edicola