Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Monasterolo

Si ampliano le scuole elementari

Ogni giorno si rafforza l’idea che bambini e ragazzi dovranno, a settembre, poter rientrare nelle loro scuole. Nonostante i tanti dubbi, a Monasterolo ci si prepara con l’ampliamento di tre aule delle elementari. Un intervento previsto per rispondere all’aumento del numero degli scolari ma che nel periodo post Covid potrà essere di grande supporto. L’edificio che ospita la primaria, in via Silvio Pellico, risale alla fine degli anni Settanta, dispone di cinque sezioni per un totale di circa ottanta studenti.

Questa e altre notizie da Monasterolo a pag. 14

Si organizza l’Estate Ragazzi

Nonostante le difficoltà causate dalla situazione sanitaria tuttora incorso, l’Amministrazione comunale ha in programma la realizzazione dell’Estate Ragazzi per gli alunni dalla prima elementare alla prima media. Purtroppo, con le severe misure per la gestione in sicurezza dei centri estivi, i costi previsti sono piuttosto aumentati rispetto allo scorso anno. Per valutare la fattibilità del servizio, occorre innanzitutto sapere quante sono le famiglie interessate.

Leggi di più a pag. 13

Lavorare oggi dall’altra parte del mondo

Con la nuova fase legata alla pandemia da coronavirus stiamo lentamente tornando a una sorta di normalità, sebbene continuino a valere numerose misure per la sicurezza di ciascuno. In queste settimane ci siamo chiesti come abbiano affrontato l’emergenza sanitaria in altri Stati, lontani da noi eppure coinvolti nel medesimo dramma. Diventa particolarmente interessante la testimonianza di un monasterolese che si trova letteralmente agli antipodi dell’Italia, nel lontanissimo Oceano Pacifico. Si tratta di Lorenzo Bergese che da pochi mesi si è trasferito nell’isola del sud dell’arcipelago della Nuova Zelanda.

Intervista a pag. 17

La sorpresa del Palio rovinata dal Covid

Il coronavirus continua a pesare sulle vite di tutti, nonostante l’apertura di nuove fasi nella gestione del contagio offra qualche spiraglio e qualche avvicinamento alle abitudini di prima. Ora c’è un po’ più di facilità nei movimenti, le attività piano piano stanno riaprendo tutte, sebbene con svariate limitazioni, ma permangono delle cose che non si possono ancora fare e la parola d’ordine continua ad essere quella di evitare gli assembramenti. Inevitabile quindi che le manifestazioni debbano saltare. Monasterolo ha già dovuto rinunciare alla festa di San Giuseppe, in programma tradizionalmente all’inizio di maggio. Anche la Sagra del Pollo programmata per fine giugno e il Palio dei borghi devono saltare.

Di più a pag. 17

Ma come stanno i “cugini” texani?

L’emergenza coronavirus non sta risparmiando nessuno. Coinvolge tutti e in ogni parte del mondo. Ci siamo chiesti come stanno vivendo la situazione di pandemia i “cugini” texani, in particolare gli abitanti della città di Duncanville con la quale Monasterolo è gemellata. Con i mezzi che fortunatamente la tecnologia mette a disposizione, abbiamo raggiunto i coniugi Sandi e Fred Ciarochi. Lei è una sostenitrice del gemellaggio ed ha contribuito in prima linea alla sua nascita, tuttora fa parte del comitato organizzatore.

Intervista a pag. 15

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola