Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Monasterolo

Dame e cavalieri attesi al Castello

Da venerdì 13 a domenica 15 settembre Monasterolo torna a vestirsi delle atmosfere medievali con la seconda rievocazione nella cornice del Castello dei Solaro. Sono attesi numerosi gruppi per dare vita ad un evento che porterà i presenti a rivivere realisticamente quello che accadde nel corso del XIV secolo, quando il maniero fu teatro di lotte per la conquista del territorio.

Per saperne di più leggi a pag. 13

«Troppi tre allagamenti in soli tre mesi»

I violenti temporali che si sono abbattuti su Monasterolo nell’ultimo periodo hanno creato notevoli disagi con allagamenti di cortili e abitazioni. La questione sta destando preoccupazione, al punto che il sindaco Giorgio Alberione ha in programma un incontro (giovedì 5 settembre) con la Giunta e un ingegnere idraulico per provare a definire un piano d’azione capace di, se non risolvere, almeno migliorare la situazione.

Di più a pag. 10

L’addio a Gian Luigi Otella

Cordoglio e sgomento a Monasterolo da giovedì scorso quando si è diffusa, fin dal mattino, la tragica notizia della morte di Gian Luigi Otella, appena quarantenne, deceduto dopo un malore improvviso. Persona molto conosciuta, amata ed apprezzata, era il presidente dell’asilo monasterolese, faceva inoltre parte del Gruppo famiglie parrocchiale e si è sempre distinto per la sua generosità e disponibilità. Una mattina come tante, è andato a correre come faceva abitualmente, quando si è sentito male a pochi chilometri da casa, nei pressi del cimitero cittadino.

A pag. 21

«Il segreto della nostra azienda è l’unione familiare»

Il Caseificio Mellano festeggia quest’anno il suo ottantesimo compleanno. Un’azienda storica che pose le basi a Scarnafigi prima del trasferimento a Monasterolo. Abbiamo intervistato Giacomo, il più anziano dei tre fratelli dell’azienda.

A pag. 15

Con stufa e pallottoliere in classe

Molti monasterolesi hanno partecipato giovedì alla serata dedicata alla presentazione della scuola elementare nel Castello, riferendosi al periodo compreso tra il 1926 e il 1976. In apertura, il sindaco Giorgio Alberione ha preso atto di tutto il grande lavoro svolto dal suo predecessore Marco Cavaglià per la ristrutturazione dell’edificio. Quest’ultimo ha quindi ringraziato l’architetto Paolo Fissore per la passione con la quale ha seguito ogni intervento «andando ben oltre il suo dovere professionale».

Articolo completo a pag. 17