Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Caramagna

«Mi aspetterei critiche più costruttive»

Non si è fatta attendere molto la risposta della sindaca Maria Coppola al consigliere di maggioranza Pietro Gallo, in merito all’intervista rilasciata nei giorni scorsi dove spiegava in modo particolare il suo disappunto verso la richiesta di un’integrazione di pagamento per l’Imu arretrata. «Per quanto riguarda la questione del valore delle aree edificabili, il consigliere esprime critiche senza informarsi dettagliatamente sulla normativa vigente né sulle motivazioni tecniche e politiche che sono alla base dei procedimenti amministrativi».

Tutto a pag. 13

Schiuma sospetta nel Rio Molino

Dalla scorsa settimana nel canale del Molino, nel tratto che scorre lungo il fabbricato in Strada Vicinale di Rivoira, è presenta una densa schiuma bianca dovuta, con tutta probabilità, a sversamenti illeciti di sostanze. Il problema era già stato sollevato alcuni anni fa dai pescatori del posto e ora si attendono i risultati delle analisi effettuate dall'Arpa per svelare l'origine dell'inquinamento.

A pag. 14

«Sbagliato chiedere l’Imu arretrata»

Il consigliere comunale di maggioranza Pietro Gallo ha fatto parlare di sè dopo l’ultima riunione in municipio (svoltasi a fine dicembre) quando ha votato contro l’adozione delle tariffe Tasi, Tari ed Imu. E' stata solo una delle ultime prese di posizione di Gallo, che in precedenza era già intervenuto con argomenti mai banali, manifestando perplessità sui rincari del servizio di raccolta rifiuti e sulle cartelle pervenute a parecchi caramagnesi in cui veniva richiesta un’integrazione di pagamento dell’Imu relativa a cinque anni prima.

Leggi tutto a pag. 11

Fuoco amico sulle aliquote comunali

Durante l’ultimo Consiglio comunale sono state approvate le aliquote Tasi e Imu, riconfermate sui valori dello scorso anno. Per quanto riguarda la Tari (rifiuti), il consigliere di minoranza Massimo Panero ha voluto sottolineare l’aumento considerevole della tariffa, dovuto al nuovo appalto per la gestione dei rifiuti.

Articolo a pag. 14

Caramagnesi in aumento: +32

Sono in crescita i dati relativi alla popolazione caramagnese, passata dai 3.057 cittadini del 2017 ai 3.089 a fine 2018, con un incremento di 32 residenti. Di questi, 1.537 sono uomini e 1.552 donne. Negativo il dato tra i nati (27, di cui 10 maschi e 17 femmine) ed i morti (32, di cui 14 uomini e 18 donne), mentre è netto l’aumento degli immigrati (120, di cui 50 uomini e 70 donne) a fronte degli emigrati (83, di cui 45 uomini e 38 donne).

Leggi tutto a pag. 13

Area Abbonati

In edicola