Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Caramagna

Incontro in Comune sul futuro del Parco del Merlino

Si è svolto nella serata di martedì 20 febbraio di fronte ad un pubblico numeroso, l’incontro sul tema “Merlino: passato, presente e futuro del patrimonio ambientale caramagnese”, organizzato dall’Amministrazione comunale ed in primis dall’assessore Dario Colombano. Dopo il benvenuto del sindaco Maria Coppola, Colombano ha introdotto l’argomento parlando del bosco inserito nel Sic (Sito di Interesse Comunitario) fin dal 1996. «Il Comune, dopo aver appurato la disponibilità dal Parco del Monviso, ha chiesto alla Regione che il Merlino entrasse a far parte dell’ente Parco; l’obiettivo è che il bosco venga gestito come un corpo unico, in cui ogni proprietario porta avanti il proprio appezzamento con criteri comuni».

L'intero servizio sul Corriere in edicola da questa mattina

Assemblea dei soci Avis

Domenica 21 gennaio ci sono state le prime donazioni di sangue intero presso la sede Avis. Sono stati 21 i donatori, oltre ai sei nuovi candidati che hanno effettuato il prelievo e la visita d’esame. Il direttivo, per quanto riguarda il mese di febbraio e marzo, sta cercando di invitare gli Avisini ad effettuare la donazione presso l’Ospedale di Savigliano per le conosciute necessità a livello nazionale di sangue, soprattutto dei gruppi maggiormente compatibili, in attesa del prossimo appuntamento in sede fissato per il mese di aprile. Sabato 24 febbraio, alle ore 15 presso la sala Incontri (sala consiliare) nel cortile del Municipio di Caramagna, si terrà l’annuale Assemblea dei Soci della locale.

a pg. 17

Merlino, ultimo bosco di pianura

Si terrà martedì 20 febbraio presso il polivalente di piazza Boetti, alle 20,45, l’incontro pubblico dal titolo “Il Merlino – passato, presente e futuro del patrimonio ambientale caramagnese”. A convocare questa serata rivolta alla cittadinanza è l’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Ente di Gestione delle Aree Protette del Monviso e con l’esperto Forestale Marco Allasia. «Quello caramagnese è l’ultimo bosco di pianura presente nella pianura padana ed è unico nel suo genere – sostiene l’assessore all’Ambiente Dario Colombano – riteniamo quindi che sia un patrimonio ambientale da tutelare e valorizzare così come tutta l’area compresa nei confini del sito».

a pg. 14

Processione e premi per San Biagio

Week end di festeggiamenti per la comunità caramagnese che ha ricordato il patrono San Biagio. Il via agli appuntamenti nella serata di venerdì 2 febbraio, quando presso la parrocchia si sono esibiti i sette artisti del Teatro Regio di Torino, con il concerto “Baroccheggiando Ensemble”. Nell’occasione, c’è stata anche la consegna dei premi riguardanti due significative iniziative; il Premio Generosità “Cara&Magna”, riservato ad un uomo ed una donna che si sono distinti per l’impegno sociale ed il volontariato, sono andati ad Alberto Galleano e Lidia Soldano.

a pg. 15

Si festeggia San Biagio

Le devozione per San Biagio, co-patrono di Caramagna con la Beata Caterina de Mattei, ha radici antiche nella comunità di Caramagna. Nel 2016, in occasione dei 1700 anni dal martirio del santo, presso l’abbazia di Caramagna è stata organizzata dall’associazione “L’Albero Grande” una mostra fotografica in suo onore, con le immagini delle celebrazioni organizzate in Italia ed in Europa dai paesi in cui si celebra il culto di San Biagio.

a pg. 13

Area Abbonati

In edicola