Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Caramagna

Gli anni d’oro dell’antico feudo

Dopo una serie di restauri, risanamenti conservativi e consolidamenti strutturali durata alcuni anni, una parte del castello è stata destinata a conservare le memorie della scuola elementare che in questo edificio ebbe sede dagli anni Trenta agli anni Settanta del Novecento. Un’altra parte dell’edificio ospita una sezione dedicata a Monasterolo ed ai suoi abitanti nella storia. Infine, una terza è stata dedicata in particolare agli studenti, denominata “Un castello per i bimbi”, che comprende postazioni riguardanti i vari aspetti della vita medioevale, dal cibo alla musica, dalle armi all’abbigliamento, per far conoscere il periodo storico in cui il maniero della nobile famiglia Solaro visse i suoi anni di gloria.

Articolo dedicato a pag. 16

Cinquant’anni tra viti e brugole

E' uno dei negozi storici di Caramagna ed a breve soffierà sulle 50 candeline. Si tratta della ferramenta della famiglia Bertero che, nonostante il mezzo secolo sulle spalle, grazie alla competenza di Giuseppe e Massimo (padre e figlio), è una delle attività più attive (oltre che n aturalmente longeve) sul territorio cittadino.

La loro storia con foto a pag. 12

Devoti a San Biagio

Sono stati due giorni di festa quelli vissuti dalla comunità caramagnese che si è riunita per omaggiare San Biagio, co-patrono del paese con la Beata Caterina. Domenica 2 febbraio, i fedeli si sono ritrovati in parrocchia con la consueta celebrazione della messa; a seguire, un lungo corteo, accompagnato dalle musiche della Banda di Racconigi, ha invaso le vie del paese per la processione. La reliquia di San Biagio, un busto argenteo che si dica contenga un frammento del cranio del Santo, è stata portata a spalle durante tutto il tragitto, con sosta di fronte alla cappella a lui intitolata.

Foto e articolo a pag. 18

Gli eventi per San Biagio

E' quasi tutto pronto per le celebrazioni religiose dedicate a San Biagio, co-patrono di Caramagna con la Beata Caterina. La ricorrenza, che cade lunedì 3 febbraio, sarà celebrata il giorno precedente con la messa in parrocchia alle 10 cui seguirà la processione per le vie del paese. Il busto del santo attraverserà le vie del concentrico accompagnato dalla Banda Musicale di Racconigi, con breve tappa presso la cappella a lui intitolata. In serata, a partire dalle 21, tradizionale appuntamento musicale con il ”Concerto di San Biagio” al Cinema Teatro Comunale di piazza Boetti.

Per saperne di più leggi a pag. 12

Abbandonava rifiuti nel Merlino

È un racconigese il responsabile di una discarica abusiva nel Bosco del Merlino a Caramagna. L’uomo è stato identificato dopo un’indagine svolta dagli agenti del servizio di vigilanza del Parco del Monviso, che ha in gestione il sito, a circa un mese di distanza da un precedente caso, relativo anch’esso all’abbandono abusivo di rifiuti, in quell’occasione nella Tenuta regionale di Staffarda. Per il colpevole è scattata la multa di 600 euro, così come previsto dalla normativa nazionale vigente.

Di più a pag. 15

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola