Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Caramagna

Il Merlino diventa riserva naturale

Il Bosco del Merlino diventa ufficialmente riserva naturale ed entra a far parte del Parco Naturale del Monviso. Lo ha deciso il Consiglio Regionale che ha approvato in questi giorni la nuova legge sui parchi e sulle aree protette. Nell’ambito di questa innovazione è stata istituita la riserva naturale del Bosco del Merlino, con un'estensione di 353 ettari.

Di più a pag. 16

New look per piazza Umberto I

Sono in via di ultimazione i lavori di riqualificazione di piazza Umberto I, con la sostituzione della pensilina dei bus e degli arredi urbani. I piccoli cantieri di fronte all’Arciconfraternita di Santa Croce sono stati rimossi ed ora sono nuovamente utilizzabili le nuove panchine posizionate in prossimità di via Luigi Ornato. Si è provveduto anche a sostituire i cestini dei rifiuti e le fioriere.

A pag. 14

Casa di riposo più vicina al territorio

La Casa di Riposo “San Giuseppe” di Caramagna inizia l’anno con l’obiettivo di aprirsi e guardare anche oltre le mura della struttura. Sono parecchie le novità che riguardano gli ospiti, i loro familiari, ma anche l’intera comunità caramagnese. La direzione, ascoltando le richieste di alcune famiglie, ha deciso di concedere la possibilità agli ospiti di invitare a pranzo i propri parenti o amici. Naturalmente con una prenotazione (direttamente in segreteria). Per le persone esenti da ticket, sarà inoltre possibile il martedì mattina usufruire dei prelievi del sangue in struttura. Un nuovo servizio in fase di attivazione riguarda invece l’Assistenza Domiciliare Integrata.

Per saperne di più leggi a pag. 15

Si differenzia di più col nuovo appalto

Reduce della giornata trascorsa all’area ecologica di Strada del Chiosso, dove ha avuto modo d’incontrare una parte della cittadinanza, abbiamo chiesto all’assessore all’Ambiente Dario Colombano quali osservazioni o critiche ha ricevuto. «Ho offerto principalmente delucidazioni riguardo il nuovo appalto di raccolta rifiuti partito lo scorso novembre. Dopo il pensionamento di Paolo Boenzli, l’area è gestita dalla “Roero Service” ed ho voluto constatare di persona i dubbi che i caramagnesi presentavano ai gestori. Ho incontrato persone che sono venute a chiedere semplici informazioni, in particolare sui vecchi sacchi (che sono ancora utilizzabili), altre che hanno fatto richiesta di materiale, altre ancora che si sono informate riguardo la distribuzione di ulteriori sacchi per la raccolta umido. A breve fisseremo le nuove date».

Intervista a pag. 13

«Pulite dove sporcano i cani»

Un paio di anni fa era stata l’Amministrazione comunale a proporre una campagna di sensibilizzazione per la raccolta delle deiezioni canine, fornendo il paese di contenitori e sacchetti per la raccolta. A distanza di tempo, la situazione non sembra essere particolarmente migliorata: i residenti del centro storico lamentano (in particolare nella zona dei portici di via Ornato) la scarsa attenzione dei padroni dei cani nella pulizia delle deiezioni. Anche in altre aree del paese l’attenzione dei proprietari degli amici a quattro zampe è scarsa, tanto che iniziano ad essere esposti sempre più cartelli “fai da te” che invitano a dotarsi di sacchetto, paletta e buona voglia.

A pag. 16

Area Abbonati

In edicola