Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Caramagna

Cercasi testimonianze dopo l’incidente

I carabinieri di Racconigi, in collaborazione con il Comando Compagnia di Savigliano, stanno conducendo un’intensa attività di indagine per ricostruire la dinamica dell’incidente stradale avvenuto la sera dello scorso 24 marzo (attorno alle ore 20,30) sulla Reale nel territorio caramagnese. Un incidente che ha visto coinvolti quattro giovani (due ragazzi e due ragazze) di età compresa tra i 22 ed i 24 anni. Viaggiavano a bordo di una Peugeot 208 di colore bianco.

Dissapori anche sulla mensa

Prima di dare risposta all’interrogazione presentata dalla minoranza riguardo la mensa scolastica ed i requisiti di messa a norma, la sindaca Coppola ha voluto tracciare un po’ di cronistoria, evidenziando il fatto che i nuovi orari scolastici sono stati comunicati al Comune in prossimità della riapertura delle scuole, impedendo un avvio immediato dei lavori di adeguamento dei locali. Nel mese di settembre, il Comune ha consegnato una lettera alle famiglie degli alunni, specificando che la mensa sarebbe stata agibile fin da subito, sotto la responsabilità del primo cittadino, in attesa della messa a norma programmata nelle vacanze natalizie.

Carena guida gli alpini del Monviso

È caramagnese il nuovo presidente della sezione Ana Monviso di Saluzzo; si tratta di Piergiorgio Carena, attualmente alla guida del direttivo di Caramagna. Si sono svolte lunedì 12 marzo a Brossasco le elezioni del nuovo direttivo che hanno indicato Carena come presidente della sezione per il triennio 2018- 2020. Carena succede a Mauro Barbieri, il vicepresidente vicario che ha traghettato gli Alpini saluzzesi dopo la prematura scomparsa dell’allora presidente Renato Chiavassa. Vicepresidente vicario sarà Enzo Desco, capogruppo di Martiniana Po, che seguirà le Valli Po, Bronda e Infernotto. Vicepresidenti Giulio Mellano (gruppo Saluzzo) che seguirà la pianura ed Angelo Giusiano (gruppo Manta) per la Valle Varaita.

Sempre in lotta contro la mafia

Come anticipato sullo scorso numero del Corriere, era in programma nella serata di venerdì 9 marzo presso il Teatro Sociale di Pinerolo, nell’ambito degli appuntamenti organizzati dal gruppo “Ok parliamone”, l’incontro con Giuseppe Costanza, autista e uomo di fiducia di Giovanni Falcone (sopravvissuto alla strage di Capaci) che si è raccontato in una serata ricca di emozioni e verità nascoste. L’appuntamento era successivo a quello del 26 febbraio, cui aveva partecipato Salvatore Borsellino, fratello del Giudice Paolo ucciso dalla mafia. In rappresentanza del gruppo “Agende Rosse – Don Pino Puglisi” di Caramagna, hanno partecipato all’incontro le giovani Alessandra Mina e Chiara Osella.

Incontro con Salvatore Borsellino

C’erano anche le caramagnesi Erika Luino ed Alessandra Mina, in rappresentanza del “Movimento Agende Rosse - Don Pino Puglisi” di Caramagna, all’incontro svoltosi lo scorso 26 febbraio a Pinerolo, che ha visto la presenza di Salvatore Borsellino, fratello del Giudice Paolo, assassinato dalla mafia oltre 25 anni fa. L’evento, organizzato dai Movimenti Agende Rosse di Torino e delle Valli del pinerolese, in collaborazione con “Libera – Presidio Rita Atria”, aveva lo scopo di far comprendere l'importanza e la necessità di continuare a perseguire e a lottare per quello che era il "Sogno di Paolo". Nell’occasione, gli organizzatori hanno consegnato simbolicamente la cittadinanza onoraria a Nino Di Matteo; una pergamena della “Città di Pinerolo” è stata infatti donata a Salvatore Borsellino, che avrà il compito di farla direttamente pervenire al Giudice.

Area Abbonati

In edicola