Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cavallermaggiore

Da Piasco il nuovo comandante dei vigili urbani

Dopo la vicenda che ha portato alla rimozione del comandante Antonio Chiavazza, il sindaco di Cavallermaggiore ha nominato in sostituzione Tiziana Morano, 52 anni, ora in servizio a Piasco. In questi mesi di sede vacante, il ruolo è stato ricoperto da Guido Fiorito.

Leggi la notizia nel numero del Corriere in edicola da oggi.

I migranti restano in canonica?

“Pro-Tetto” continua a crescere, a strutturarsi e a raggiungere molti degli obiettivi di partenza. Il gruppo di volontari nato per fronteggiare l’emergenza (principalmente abitativa, ma non solo…) dei migranti accolti tra Savigliano, Cavallermaggiore, Racconigi, Marene, Casalgrasso e paesi limitrofi tra poco diventerà una vera associazione con tanto di assemblea/festa pubblica. Per festeggiare il 1° compleanno, infatti, venerdì 9 marzo dalle 20,45 all’Ala Comunale, volontari e migranti si ritroveranno invitando tutti ad un incontro pubblico, che vedrà anche la partecipazione dell’assessore regionale ai Diritti Civili e Immigrazione Monica Cerutti.

a pg. 12

Pensiamo ad una via alternativa

Dopo la notizia dell’appalto della bretella di Racconigi, Cavallermaggiore torna a chiedersi che cosa sarà della variante sud-est, finita a quanto pare nel dimenticatoio per mancanza di copertura economica. Il sindaco Davide Sannazzaro propone di guardare verso una soluzione alternativa con un progetto tutto nuovo. «Non ci sono fondi per la tangenziale, dobbiamo pensare a qualcosa di diverso».

a pag. 10

Le auto di Bollino piacciono ai vip

Nello scorso fine settimana, dal primo al quattro febbraio, è andata in scena al Lingotto Fiere di Torino la 36ª edizione di “Automotoretrò” rassegna motoristica vintage dedicata al mondo dei motori. Tra i tanti espositori, c’era anche il nostro concittadino Giorgio Bollino, 63 anni, ex autotrasportatore (per oltre 30 anni) e grande appassionato e collezionista di vetture da corsa anni ’60 e ’70. Scegliendo tra un parco macchine di una certa consistenza, al Lingotto, lui ha esposto una Lancia Fulvia coupè del 1972, un’Alfa Romeo Duetto del 1985 e una Lancia Beta coupè del ’75, una delle rare, se non unica in Italia, appartenuta alla squadra corse Lancia, lasciando ad esempio a casa delle Porsche, Lancia 037 e Delta.

a pg. 11

La cicogna non accetta lo sfratto

Non si dà pace la cicogna, che è ritornata a svolazzare attorno alla torre civica di Cavallermaggiore alla ricerca del suo nido. L’hanno notata in tanti, forse anche perché la notizia dello spostamento del suo nido è abbondantemente uscita oltre confine. Chi invece appare tranquillo e sereno è il sindaco della città Davide Sannazzaro, per nulla preoccupato da un paio di lettere arrivate in Comune da associazioni di un certo peso, decisamente contrarie a questa sua azione intrapresa. Dalla sede romana del Wwf sul caso dello spostamento del nido delle cicogne, si chiarisce che, né l’Amministrazione comunale, né altre autorità possono in alcun modo rimuovere o autorizzare soggetti terzi a farlo.

a pg. 11

Area Abbonati

In edicola