Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cavallermaggiore

Un anno d’incertezze per la sede alpina

Come nelle vecchie case di un tempo: la canna fumaria che esce dal vetro di una finestra per espellere il fumo nel cortile. Dentro a riscaldare la sede della sezione Alpini di Cavallermaggiore, una vecchia stufa di ghisa a legna. Questo è il quadro invernale della casa delle Penne Nere di via Solferino, locale che, a meno di ripensamenti da parte della proprietà (il Comune), dovrebbe finire sul mercato immobiliare. Una situazione difficile per chi opera da anni, o meglio da sempre, a favore della comunità cittadina, servendola con i propri servizi e che si troverà, forse già quest’anno, costretta al trasloco.

Articolo dedicato a pag. 10

L’oratorio San Michele torna in attività

Dopo un lungo iter e un’infinita gestazione, ma nel rispetto delle tempistiche annunciate in fase di progetto, si sono conclusi i lavori di ristrutturazione generale dell’oratorio di San Michele a Cavallermaggiore. L’edificio di piazza Vittorio Emanuele II°, con l’unificazione delle due parrocchie stabilito dalla diocesi nel 1986, persa la sua funzione iniziale, era stato riconvertito su più versanti.

Un po' di storia a pag. 12

Un presepe in ogni casa

Sono davvero tanti, vari ed originali i presepi allestiti in occasione del Natale nei vari Comuni che aderiscono ad Octavia. Sparse sul territorio, le rappresentazioni sono curate da gruppi, scuole, associazioni e privati cittadini e saranno visitabili in questi giorni, fino al 6 gennaio.

Il dettaglio di dove si possono trovare è a pag. 15

Cambia gestore ma rimane senza luce

«Vorrei sapere chi è il mio fornitore di energia elettrica, o meglio chi è il mio interlocutore». Questo è lo sfogo-denuncia di un cittadino, Andrea Tellini, che abita con la sua famiglia (moglie e un bambino di 10 anni) a Cavallermaggiore in via Roberi, costretto a convivere da diversi giorni con l’erogazione della luce a singhiozzo, il gas (che è fonte di calore) razionato, proprio nel bel mezzo di quelli che sono i mesi più freddi dell’anno.

Articolo completo a pag. 14

Gemellaggio, Leone lascia la presidenza

Marco Leone, presidente del Comitato cittadino del gemellaggio con San Jorge, dopo 3 anni lascia il suo incarico. Le motivazioni del passo in indietro, consumate con una lettera inviata al sindaco Davide Sannazzaro ai primi di dicembre, possono essere interpretate con un’unica chiave di lettura: mi avete lasciato da solo, io mi assumo le mie responsabilità e voi istituzioni assumetevi le vostre. Tutto parte da quel viaggio in Argentina per il 25° anniversario del gemellaggio con San Jorge in totale solitudine, senza la partecipazione di un amministratore comunale al suo fianco.

Di più a pag. 18

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola