Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

«Un gesto spregevole al cimitero di Savigliano»

Egregio direttore, le vorrei segnalare questo episodio. Per la ricorrenza di Ognissanti è consuetudine far visita ai propri cari al cimitero, un’occasione per sentire più vicine le persone che non sono più tra noi. Per questa occasione i fiori freschi messi ai loculi sembrano essere un modo per sentirsi ancora vicini, un legame che continua. Purtroppo, a quanto pare, ci sono persone dotate di scarso senso civico e ancor meno di rispetto per gli altri, che arrivano alla bassezza di rubare i fiori da altre tombe: già accade spesso durante il resto dell’anno, ma il fatto che ciò accada proprio nel periodo dei Santi è ancora più spiacevole, sgradevole e vergognoso, unito alla beffa di sostituire i fiori con un rametto di foglie striminzite. Mi chiedo con quale coraggio l’autore di questi furti riesca a prelevare i fiori davanti a lapidi di defunti e metterli davanti ai suoi parenti.

Tommaso Rocca e famiglia - Savigliano

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

In edicola