Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

«Fuori dall’isola ecologica, ma senza una ragione»

Egregio Direttore,

domando un breve spazio per segnalare un fatto, quantomeno, a mio parere, strano. Lunedì 14 ottobre mi sono recato all'Isola Ecologica di Cavallermaggiore al fine di conferire alcuni rifiuti verdi. Vedendo tutto aperto, decido di entrare, ma l'operatrice mi impedisce l'accesso, affermando che era possibile l'entrata a soli tre utenti alla volta. Mi permetto di obiettare, chiedendo chi avesse fornito una direttiva di questo genere e la risposta è stata: “L’ordine arriva dalla mia ditta". Ora io non comprendo se la ditta appaltatrice possa decidere da sola, lasciando fuori molti utenti, in coda con i motori accesi, causando un inquinamento atmosferico notevole. Sono convinto che, qualora la decisione sia di competenza comunale, gli Amministratori avrebbero il dovere di comunicarlo ai concittadini, usando i tradizionali canali informativi. Grazie per l'attenzione.

Renato Cavaglià - Cavallermaggiore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

In edicola