Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

«Altro stop per l’A33 la politica ci dia una mano»

Riceviamo e pubblichiamo:

Il rinvio dell’iter di completamento dell’Asti-Cuneo, indubbiamente, ci lascia un po’ di amarezza. Capiamo che il ritardo nell’arrivo della documentazione attesa non abbia permesso di analizzare la stessa con la dovuta attenzione. Sono trent’anni che aspettiamo il completamento dell’opera, non sarà una settimana a fare la differenza. Ma che il prossimo incontro sia davvero decisivo e, in modo pragmatico, si arrivi a una conclusione sulla vicenda. La Granda, nonostante il suo isolamento “cronico”, presenta uno tra i modelli economici e produttivi più virtuosi d’Italia. Il nostro territorio non merita questa situazione, e non lo meritano le migliaia di aziende che, con il loro lavoro, creando ricchezza e generando occupazione, hanno contribuito alla crescita della nostra provincia. Chiediamo alla Politica un segnale per aiutare il nostro territorio e le nostre imprese. Attendiamo – è il caso di dirlo – con molta impazienza la prossima riunione del Comitato interministeriale per la programmazione economica di fine mese, pronti a passare ad azioni più incisive se non si riuscisse a sbloccare la situazione.

Luca Crosetto – presidente Confartigianato Cuneo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

In edicola