Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

“Pietre” per ricordare i caduti

Lo scorso fine settimana nell’area monumentale di Nuraghe Chervu, alle porte di Biella, si è svolta l’inaugurazione della posa di lastre di pietra provenienti dai comuni del Piemonte e della Sardegna, sulle quali sono incisi il nome del paese ed il numero dei caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Il sito, che prende il nome dal Torrente Cervo, è dedicato alla Brigata “Sassari” ed ai caduti biellesi del conflitto mondiale. Anche Marene ha inviato la pietra per ricordare i soldati morti e rievocare il dolore delle guerre e dei sacrifici che hanno contribuito alla creazione dell’Italia moderna. Domenica scorsa si è recata a Biella il sindaco Roberta Barbero, accompagnata dall’assessore Marco Racca, dal presidente dell’associazione alpini Antonio Bressi e dall’alpino Francesco Panero.

Questa e altre notizie da Marene a pag. 15

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

In edicola