Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

La confusione della toponomastica nelle frazioni

Quello della rivisitazione della toponomastica della città di Cavallermaggiore potrebbe sembrare un problema minore, legato in fondo a soddisfare le richieste di intitolazioni di strade o vie a pertinenti domande che giungono in Comune. Ma non è così. Basti pensare alle frazioni (Madonna del Pilone e Foresto), o alle località (come Motta Gastaldi), o ancora a certi raggruppamenti di case sparse del nostro territorio, che sulla mappa della nostra città, non hanno un indirizzo civico. A ogni insediamento di una nuova Amministrazione, dai cittadini è sempre arrivata la richiesta di un riassetto della toponomastica. E come dargli torto, visto che da ormai più di 18 anni non si hanno variazioni e in questo lasso di tempo la città è cresciuta con nuove vie e “quartieri” e in frazione continuano a mancare i numeri civici. Il problema dell’assenza di numerazione si avverte soprattutto quando c’è un’emergenza, ad esempio si deve mandare un’ambulanza per soccorsi oppure si deve consegnare la posta o far arrivare i corrieri a giusta destinazione.

Ampio spazio sull'argomento è dedicato a pag. 14

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

In edicola