Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

La bocciofila si difende: «Nessun discriminato»

«C’è stata un’incomprensione. Come direttivo non abbiamo impedito a Marco Boffa di partecipare alla gara, semplicemente ci siamo posti il problema della sicurezza sua e degli altri, in quanto la struttura non è attrezzata per far giocare i diversamente abili». Franco Curiotto, presidente della bocciofila San Pietro di Cavallermaggiore, getta acqua sul fuoco a proposito della mancata partecipazione di un disabile a un torneo sociale di bocce in programma a Santo Stefano, presso la struttura di via Matteotti.

Di più a pag. 12

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

In edicola