Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Mauro Alocco, amministratore garbato

Con la scomparsa di Mauro Alocco, il paese rimane orfano di uno dei suoi uomini migliori, che tanto aveva dato e tanto poteva ancora dare. Il destino crudele se lo è portato via a soli 60 anni, dopo una dura lotta contro un tumore. Terminato il liceo “Gandino” di Bra e ottenuta la laurea in ingegneria civile, come dirigente d’azienda del settore cemento, cominciò a girare tutta l’Italia. Persona dotata di un grandissimo bagaglio culturale, si impose subito all’attenzione nel suo difficile lavoro, sempre irto di difficoltà e responsabilità. Dopo un’interessante e utile esperienza vissuta negli anni ’80 come cronista politico per il giornale cittadino “Sotto la Torre”, a 25 anni si avvicinò alla politica amministrativa, ricoprendo il ruolo di assessore dal ‘85 al ‘90 nella seconda giunta Mana e poi anche quello di vicesindaco dal ‘90 al ‘95 nel primo mandato di Grande. Poi a sorpresa arrivò l’abbandono della politica amministrativa.

Ricordo a pag. 10

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola