Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Via libera alla permuta della Cascinetta

Una storia cominciata venticinque anni fa che oggi, durante un Consiglio comunale che sarà ricordato anche per il distanziamento fisico imposto dall’emergenza Covid, volge al lieto fine. Un traguardo che sembrava irraggiungibile, ma che pare destinato a trasformarsi in realtà. Della strada vicinale della Cascinetta, piccola via che passando davanti al caseificio Biraghi si sviluppa nelle campagne, si parla da decenni, da quando l’industriale Ferruccio fece sostanzialmente questa proposta: risolvere l’annoso problema d’espansione dell’azienda in cambio di posti di lavoro. Infatti, quella piccola strada comprometteva l’ampliamento dell’azienda e non garantiva adeguata sicurezza a mezzi e persone, dal momento che molti trattori erano costretti a percorrere tutto il piazzale antistante il caseificio per poi imboccare la strada sterrata. Ma la “criticità” più difficile da superare era la moltitudine di persone che godono del diritto di utilizzo, poiché proprietari dei terreni circostanti (si parla di 25). Così, nell’estate del 2017, la Biraghi creò una strada campestre, che costeggiando a sud il fabbricato, va a congiungersi con quella della “Cascinetta”, senza più transitare davanti al piazzale. Una strada privata che è stata al centro delle discussioni e delle trattative, come possibile percorso alternativo, grazie a una permuta con la vecchia arteria.

Articolo completo a pag. 12

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola