Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Padre Virgilio è “in viaggio”

Si è spento venerdì 24 aprile, all’ospedale Maria Vittoria di Torino, Padre Virgilio Panero, colpito anche lui dal Covid-19. Nato a Marene il 27 novembre 1940, dopo una lunga vita da missionario in Tanzania, Padre Virgilio era ritornato in Italia circa 15 anni fa destinato alla diocesi di Platì nella locride calabrese per poi tornare alla casa madre dei preti missionari della Consolata di Torino, senza prima aver collaborato con la parrocchia di Alpignano. Lo scorso settembre aveva festeggiato, proprio nel suo amato paese natio, il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale (era stato ordinato sacerdote il 21 dicembre 1969 a Marene da monsignor Dadone, vescovo di Fossano), in presenza della sua famiglia e dei tanti marenesi accorsi per onorare l’importante ricorrenza. Padre Panero ha lasciato un segno rilevante oltre che nella sua amatissima Africa, anche a Marene, dove ogni volta che tornava a celebrare la messa era una festa. Sono state tante le testimonianze dei marenesi giunte ai suoi familiari che in questi giorni lo hanno salutato, da lontano, viste le restrizioni.

Articolo dedicato a pag. 15

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola