Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Casa di riposo a caccia di personale

Aggiornamenti dalla casa di riposo, osservata speciale dopo l’esplosione dei contagi dei giorni scorsi, con un bilancio di tre quarti degli ospiti e venticinque operatori risultati positivi ai test del coronavirus. Come riferisce il presidente della Fondazione San Giorgio, Giuseppe Lamberto, la situazione interna è sensibilmente migliorata, anche se resta l’urgenza di reperire figure sanitarie per garantire l’efficienza della struttura. Finora l’attività assistenziale è stata garantita grazie all’eroismo di due giovanissime infermiere che, fin dall’inizio della crisi, si sono sottoposte a turni massacranti di 12 ore al giorno e al contributo dell’Asl che è venuta in soccorso con 4 infermiere del territorio.  In attesa di ritornare alla normalità, a fronte della forte necessità di personale di vario titolo, si attendono altri “rinforzi” anche dall’esercito, a cui la scorsa settimana era stata fatta richiesta di medici e infermieri. Proprio ieri (martedì), alla San Giorgio è arrivato il primo infermiere del corpo militare.

Leggi di più a pag. 12

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola