Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Situazione critica alla San Giorgio

Quando, più o meno a fine febbraio, si sono verificati i primi casi in Italia di persone contagiate da Coronavirus, Cavallermaggiore sembrava immune. Nessun positivo per oltre un mese, nessun videomessaggio dal sindaco Davide Sannazzaro. Poi, all’improvviso qualche settimana fa, il primo caso alla casa di riposo “San Giorgio” di Cavallermaggiore. Poi altri, uno dopo l’altro, fino ad arrivare alle cifre preoccupanti di questi giorni: 43 ospiti su un totale di 95 (di cui 32 di Cavallermaggiore) positivi, cui si aggiungono 18 operatori sanitari (di cui 5 residenti in città), costretti alla quarantena forzata.

Articolo a pag. 10

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola