Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

«Grazie all’aiuto di tutti, la salute non è per pochi»

Riceviamo e pubblichiamo

Un augurio di un sereno e proficuo 2020 a tutti da parte degli Amici dell’ospedale. Anche quest’anno, come nelle precedenti edizioni, il concerto di Capodanno è stato un grande successo. Il teatro pieno in ogni ordine di posti, la calorosa partecipazione del pubblico verso gli artisti, la qualità, la professionalità dell’orchestra di Budapest, sapientemente diretta dal maestro Antal Szalai, e le appassionate interpretazioni di prosa da parte della bravissima Barbara Amodio sono stati i fattori chiavi del successo della serata. Permettetemi a nome del direttivo e mio personale di congratularmi e ringraziare tutti quanti hanno operato. Un sentito grazie agli artisti che hanno, con passione e professionalità, reso testimonianza del valore dell’arte unendo in modo encomiabile due generi tradizionali se pur differenti: la musicale popolare e la prosa; ai soci ed amici dell’Associazione Amici dell’Ospedale che con abnegazione ed impegno hanno curato l’organizzazione del concerto; all’amico Ubaldo Rosso (presidente dell’Associazione amici della Musica) che, anche quest’anno, è riuscito a stupirci con un programma innovativo riuscendo a sorprenderci ed emozionarci con un programma di musica e prosa; alla Città di Savigliano che ci supporta ed ha dato la disponibilità del Teatro Milanollo, all’Ente manifestazioni, alla Consulta Cultura, ed in particolare agli indispensabili Antonio Leone e Aziz Hajjari; all’aiuto concreto ed al supporto di quanti hanno collaborato all’allestimento del teatro od hanno fornito i materiali di addobbo e comunicazione; allo studio Intergraf per la creativa e stampa del materiale; ai media locali per la diffusione dei messaggi informativi (Saviglianese, Corriere di Savigliano, La Stampa, Targatocn, TRS e Telecupole); al simpatico Kim che ancora una volta raccolto la testimonianza visiva dell’evento; alla Floricultora Monviso per l’addobbo floreale del teatro ed alla Ferrero per i prodotti offerti a fine concerto; agli sponsor che hanno sostenuto l’evento (Monge, CRS Savigliano, Fondazione CRS, Marenchino formaggi, SM Mercatò, A&C Sistemi, Vitality Wellness); un Grazie ed i complimenti a Simona Solavaggione che con grazia e professionalità ha condotto la serata. Ma il più sentito e grandissimo “Grazie” va a tutti i saviglianesi e non, per la calorosa partecipazione a questo concerto, così come alle altre nostre iniziative. Quest’anno, fra i vari progetti, oltre al concerto di Capodanno, che sicuramente ripeteremo il prossimo anno, manterremo due eventi significativi per l’associazione e per la città: la Pedalata del cuore alla IX edizione che con il supporto medico di “APS Cuore in mente” e della Pro Loco Bicincittà, è prevista nel mese di giugno nella apprezzata formula percorso lungo e breve e la “Camminata dei Babbi Natale” alla quarta edizione. Ma il nostro scopo principale è e resta il coinvolgimento della popolazione ed il sostegno dell’Ospedale di Savigliano. Nei 9 anni di vita l’associazione ha donato apparecchiature e borse di studio per un valore di oltre 1 milione e 500 mila euro distribuiti fra quasi tutti i reparti. Tutto ciò non di nostra iniziativa ma è il risultato di una stretta collaborazione con la direzione dell’Asl CN1 con la quale concordiamo le priorità e le iniziative da sostenere. Per questo vorrei ringraziare il direttore generale dott. Brugaletta ed attraverso di lui tutto il personale: capi servizio, medici e non, operante nel nostro ospedale. Quest’anno sarà poi un anno particolarmente significativo, non solo per l’ospedale di Savigliano, ma per tutta l’Asl. L’anno in cui dovrebbe partire l’attuazione del piano di ristrutturazione per gli ospedali del nord provincia Cuneo: un ospedale unico su tre sedi Savigliano, Saluzzo e Fossano per assicurare qualità di servizio e vicinanza al territorio. Forti del sostegno popolare, delle amministrazioni delle città e dei politici del territorio, seguiremo attentamente l’attuazione del piano. Viviamo in momento storico dove le sinergie devono superare le logiche di campanile e sarà solo facendo squadra che riusciremo ad ottenere risorse per sostenere i nostri territori. Vorrei pertanto ringraziare gli amici dell’Officina delle Idee per l’ospedale di Saluzzo con la quale abbiamo condiviso e preso posizione a favore di questa soluzione. Con loro, inoltre abbiamo attivato i giovedì della salute, serate a tema di informazione e colloquio della popolazione con le strutture mediche. Verranno ripetute ed estese le serate informative su la protesi d’anca e di ginocchio e sull’uso del 118 e numeri di emergenza, a cui si aggiungeranno novità come “Conoscere e decidere il testamento biologico DAT”, “Fascicolo sanitario elettronico (FSE): opportunità per il cittadino”, “Vivere e convivere con la Sclerosi laterale multipla SLA” ed altri ancora. Di tutti daremo ampia informazione sui media locali e sui social. Lavorare assieme per la salute di tutti è il nostro motto …. perchè il diritto alla salute è un diritto di tutti e non un privilegio di pochi. Il vostro aiuto è pertanto indispensabile e ringraziamo in anticipo quanti ci sostengono e ci sosterranno negli eventi, diventando soci, con lasciti e donazioni e con la firma del 5 per mille. Grazie, Buon anno ancora ed…… aiutaci ad aiutare.

Il presidente degli Amici dell’Ospedale Remigio Galletto

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Area Abbonati

SPESA A DOMICILIO

In edicola