Prev Next

Accoltellato per una banalità

Accoltellato per una banalità

SAVIGLIANO – Un albanese di 49 anni, P.P., residente da diversi anni a Savigliano, è in carcere al Cerialdo di Cuneo, arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Sabato verso le 17,30, in seguito a una banale lite scoppiata per futili motivi in un condominio nella zona di via Alba, ha ferito gravemente F.C., con una coltellata il trentanovenne saviglianese. Tutto pare essere scaturito dai rimproveri che l’italiano rivolgeva ad alcuni bambini che giocavano a pallone nel giardino, facendo baccano e calpestando i fiori. L’albanese si è affacciato al balcone, cominciando ad inveire contro l’uomo che sgridava i suoi figli. Poi è sceso e, dopo che i due si erano insultati e spintonati, ha inferto una violenta coltellata al saviglianese, colpendolo al costato. Il ferito è rimasto a terra in un lago di sangue, mentre l’assalitore si è dato alla fuga. Più tardi, dopo...

«Il Comune prenda posizione»

«Il Comune prenda posizione»

SAVIGLIANO - Al momento, non c’è stata una presa di posizione ufficiale da parte dell’Amministrazione comunale sulla proposta lanciata, tramite una lettera indirizzata ai vertici regionali dall’associazione “Amici dell’ospedale”, di valutare la convenienza di realizzare una nuova struttura sanitaria piuttosto che riqualificare sostanzialmente il “Santissima Annunziata”. Ma non tarderà a arrivare. Giovedì, nel corso del Consiglio comunale, toccherà al sindaco rispondere agli interrogativi che, in questi giorni, molti cittadini si sono posti a riguardo. Che ne pensa il Comune? Si è disposti a barattare la centralità strategica del “Santissima Annunziata” con una la modernità di un nuovo ospedale periferico? E quali ripercussioni sulle sempre più vuote casse degli enti locali?A fare da megafono alle legittime curiosità (e perplessità) dei saviglianesi, sono i c...

La rotonda non piace

La rotonda non piace

SAVIGLIANO - Non ci sono ancora le ruspe in azione, ma il progetto di realizzazione della rotatoria in borgo San Giovanni, all’incrocio fra via Torino e corso Vittorio Veneto, che dovrebbe sostituire l’ultimo semaforo rimasto nel centro di Savigliano, fa già discutere. In Consiglio comunale, se ne parlerà su sollecitazione di Silvia Garaventa, consigliere d’opposizione (Movimento Cinque Stelle), che è contraria alla costruzione della rotonda. «Le rotonde in città sono disagevoli per pedoni e poco sicure per i ciclisti, due categorie da tutelare – scrive nell’interrogazione Garaventa –. Inoltre, non si registrano su questo incrocio particolari problemi di circolazione o sicurezza e il progetto ha ottenuto il 40% in meno del finanziamento richiesto per la realizzazione. Quali spese dovranno essere sacrificate per coprire questo ammanco?».

Bilancio in Consiglio

RACCONIGI - È convocato per venerdì 25 luglio, alle 21, il Consiglio Comunale in quella che è l’unica seduta ordinaria in quanto dovrà essere approvato il bilancio di previsione per il 2014, il cui termine ultimo, almeno per il momento scade il 31 luglio. Un ordine del giorno “corposo”, con ben quindici punti da portare in discussione. Si inizierà con “Comunicazioni del sindaco”, poi Ringraziamento al luogotenente Giorgio Amoroso, già comandante della stazione Carabinieri di Racconigi, come è stato fatto nel Consiglio comunale di due settimane fa a Caramagna.

Banner
Banner
  • Cavallermaggiore
  • Caramagna
  • Monasterolo
  • Marene
  • Altri

Un “referendum” per la cicogna?

CAVALLERMAGGIORE - Cavallermaggioresi preparatevi a decidere sulla sorte della cicogna. Quella che sembrava una delle solite discussioni estive, entrata nell’ufficialità istituzionale sulla spinta di una interrogazione presentata nel giugno scorso dal gruppo consiliare “Noi per Cavallermaggiore”, potrebbe avere, nel prossimo autunno, un coinvolgimento più ampio, con la messa in moto di un referendum cittadino. La notizia, non confermata, ma neanche smentita dai piani alti di Palazzo Garneri, vedrebbe di buon occhio la consultazione popolare come strumento per stabilire se il pennuto, che da anni vive e nidifica in pianta stabile sulla torre civica, deve essere sfrattato oppure restare in quel luogo dove, dall’alto dei 30 metri della torre civica, scruta tutta la città. Dopo che si era aperta la discussione su quella che poteva essere la sua sorte, legata al tema dell’igiene pubblica in piazza Statuto imbrattata dagli escrementi, in municipio (aspetto confermato dal sindaco Antonio Parodi), sono giunte tante telefonate pro cicogna. Da qui l’idea di coinvolgere la cittadinanza con un referendum che potrebbe svilupparsi on line, oppure tramite una cassettina, posta in una zona strategica della città, dove ognuno potrà dire la sua in proposito.

Di nuovo rapinato

CARAMAGNA - Sabato mattina, poco dopo mezzogiorno, due giovani, armati di pistole e con il volto coperto dai caschi da motociclista, sono entrati nei locali del supermercato Prestofresco di Caramagna Piemonte in via San Sebastiano. Con la minaccia delle armi hanno prima allontanato i clienti che stavano pagando in fila alle casse, poi si sono fatti consegnare dalle cassiere tutto l’incasso della mattinata.
Una volta messo a segno il colpo nel giro di pochissimi minuti, sono usciti e sono scappati, non si sa in quale direzione con la moto che avevano lasciato parcheggiata in strada davanti al negozio.

La casa dei guardiani del castello

MONASTEROLO - La casa e il terreno acquistati il 3 giugno 2014 dalla parrocchia di Monasterolo facevano parte del complesso del castello eretto nel ‘300 dai marchesi di Busca ed acquisito dai Conti Solaro il 28 maggio 1378. La presenza dei Solaro si fa sentire soprattutto nel ’600 quando il castello, da luogo di difesa si trasforma in residenza signorile. Risalgono proprio al ‘600 i pregevoli soffitti a cassettoni del piano nobile. Al ‘700 sono invece attribuibili i decori rococò delle sale al piano rialzato, in particolare la squisita sala d’oro ricca di fini cesellature. Lo stile di questa sala rivela l’uso del palazzo come piacevole dimora di campagna, il cosiddetto “giardino di delizie”.

Modugno di nuovo campione

MARENE - Il regno continua. Sul ring di Sequals (Friuli), paese natale di Primo Carnera, il nostro Matteo Modugno ha mantenuto la cintura di campione italiano dei pesi massimi. Niente da fare per lo sfidante Mandras, anche lui della scuderia Loreni di Brescia. Come da pronostico di Tony Dalmasso della Savigliano Boxe, lo scopritore di Modugno e questa volta all’angolo come suo preparatore tecnico, non c’è stato bisogno di consumare tutte e 10 le riprese.

Sabato e domenica sono di scena i trattori

VILLANOVA - Torna il “Tractor Fest” alla Madonna della Noce, in calendario sabato 26 e domenica 27 luglio, organizzato dal gruppo di rettori in carica in collaborazione con la Pro loco.
La festa vedrà il suo inizio sabato 26 alle 14 con il “Primo raduno di trattori e camion, vecchi e nuovi, grandi e piccoli, belli e brutti, li vogliamo tutti!” e con l’apertura delle iscrizioni per il 2° Tractor Pulling amatoriale, competizione che prevede il trascinamento di un pesantissimo rimorchio. Alle 16 ci sarà la benedizione dei trattori e alle 17,30 inizieranno le prove di forza libere. La serata proseguirà con la grigliata di carne alle 20,30 e con la musica hard rock anni 70 degli “Highway Scars”.

Banner
Banner
Banner

31 agosto

CorriereSavigliano.TV

.:Cultura:.

S. Rosalia, nessuna festa

È una premura dei giornali locali, prima di iniziare il periodo di ferie, informare sui programmi delle varie feste locali che tra luglio, agosto e settembre animano le frazioni e le cappelle campestri di Savigliano.
Da quest’anno, però, ne mancherà una: quella di Santa Rosalia.
In realtà il circolo “La Quercia” di Santa Rosalia ha chiuso ufficialmente la sua attività il 31 dicembre 2013, ma sarà all’inizio del prossimo settembre che si sentirà questa mancanza perché più nessuna festa è stata programmata.
C’è un velo di tristezza e di rimpianto in Matteo Pelazza, fondatore e animatore del gruppo che organizzava l’appuntamento nella prima settimana di settembre: «Eravamo nati come “Gruppo giovani di S. Rosalia” nel 1975 e in quello stesso anno il comune ci aveva concesso, come sede, i locali della scuola elementare che aveva chiuso due anni prima.

BiciInCittà 2014

bici14bici14bici14bici14bici14bici14

La Vignetta

Banner

Seguici su Facebook

Sentieri sul Maira

Sondaggio

Sei favorevole ad un nuovo ospedale unico?

Banner

Jacques

Area Abbonati

L'Editoriale

Dei delitti e delle pene

Prendiamo a prestito, solo nel titolo, uno dei più celebri trattati sull’amministrazione della giustizia, scritto quasi 300 anni fa da Cesare Beccaria, per fare alcune riflessioni su una notizia che, anche questa settimana, compare sulla prima pagina del nostro giornale. Un insegnante, un educatore, una persona di riferimento per la formazione degli studenti è stato condannato, con il rito del patteggiamento, ad una pena molto lieve per aver commesso abusi su due sue allieve minorenni. Sappiamo di camminare su un tappeto di cocci di vetro nel voler commentare questo fatto, ma non vogliamo esprimere un giudizio di merito su questa sentenza: la giustizia ha fatto il suo corso secondo le regole e le leggi vigenti. Vogliamo esprimere un parere, invece, proprio sul complesso delle leggi che vincola i giudici nel loro operato; sui delitti e sulle pene, come riportato nel titolo. Leggi tutto...

Banner

In edicola

Appuntamenti

Al cinema