Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Paesi

Travolti e uccisi sulla Reale

È di due morti e un ferito grave il bilancio del drammatico incidente successo nella notte tra domenica e lunedì sulla strada Reale, poco dopo il bivio per Madonna del Pilone. Un uomo e una donna sono stati travolti e uccisi da un’auto mentre, a bordo strada, stavano cercando di rimettere sull’asfalto un carretto.

A pag. 16

Arti e antichi mestieri in paese

Ruffia si sta preparando per ospitare, domenica 2 giugno, un evento tutto nuovo, dedicato alle arti di un tempo e con una particolare attenzione ai più piccoli. Si tratta della prima Sagra delle arti e dei mestieri, che aprirà alle 9 nei locali della Crusà. «Abbiamo pensato ad una manifestazione nuova - spiega il presidente della Pro loco Pasquale Ricciuti - non più incentrata sulla presenza di bancarelle e prodotti in vendita, ma piuttosto sui mestieri di un tempo, anche per fare conoscere ai bambini i lavori di una volta».

Alberione è sindaco: doppiato Allasia

MONASTEROLO - Il nuovo primo cittadino, a pochissimo dai risultati, commenta: «Siamo molto contenti del consenso ottenuto. Ringraziamo tutti gli elettori che ci hanno dato fiducia. Da domani inizieremo a prendere visione dei nuovi incarichi e al più presto convocheremo il Consiglio comunale con le nomine di assessori e vice sindaco. Vince la continuità a Monasterolo con Giorgio Alberione della lista “Noi per Monasterolo” che si è portato a casa 590 preferenze.

«Ricominciamo da dove eravamo»

Il suo unico avversario era il quorum, ma già nelle prime ore del pomeriggio di domenica lo aveva sconfitto. Roberta Barbero, sindaca uscente di Marene, si riconferma alla guida del paese facendo il pieno di voti: 1.491 preferenze per l’unica lista in corsa per il municipio, con il 66,5% di affluenza alle urne. «Siamo ampiamente soddisfatti del risultato, anche se l’affluenza è stata inferiore rispetto alle ultime amministrative, ma ho notato che è una tendenza diffusa», commenta a caldo la riconfermata sindaca.

«Maggior attenzione alla differenziata»

CAVALLERMAGGIORE - Se in febbraio si è perso qualche punto rispetto al dicembre dell’anno prima, passando al 63%, un mese dopo è andata ancora peggio, con il dato che si è fermato al 58%. Con il nuovo appalto entrato in scena sul finire dello scorso anno (con l’incremento anche dell’organico),   dopo un buon inizio che aveva fatto balzare la  differenziata dal 56% al 65% , si è vista una considerevole frenata specie nel mese di marzo.  Brusche sorprese per quello che riguarda i dati sulla raccolta differenziata del paese, in caduta libera nei primi mesi di quest’anno.