Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Caramagna

Cresce la famiglia dell’Avis a Caramagna

Domenica si sono svolti i tradizionali festeggiamenti annuali dell’Avis cittadina. I volontari e le loro famiglie si sono raccolte al mattino per la celebrazione della messa in ricordo degli avisini deceduti, la festa è poi proseguita al Ristorante “Lago dei Salici” con un lauto banchetto, accompagnato da buona musica. Notevole la risposta dei donatori ed in particolare delle nuove generazioni che si sono avvicinate al mondo del volontariato ed in particolare al dono del sangue.

Foto e articolo a pag. 13

Nel ricordo di Riu, premiata l’accoglienza

Accoglienza ed integrazione dei migranti per raccontare il volto sociale e aperto della provincia Granda. Questi i temi protagonisti, e soprattutto premiati, venerdì a Cuneo in occasione del conferimento del Premio Mario Riu, dedicato alla memoria dell’impegno e degli ideali dell’amato sindaco di Caramagna e vice presidente della Provincia. Questa edizione prevedeva due sezioni, una dedicata a chi si è distinto per iniziative di accoglienza e inclusione dei migranti e un’altra dedicata proprio a questi ultimi, per sottolineare la loro volontà di integrazione e collaborazione con la comunità in cui ora vivono.

Articolo completo a pag. 19

Nuovo cinerario comune

Proseguono i lavori di abbellimento e manutenzione sul territorio comunale. Davanti alla Cappella di San Biagio sono state realizzate delle barriere metalliche di protezione e saranno in seguito posizionate due panchine e delle fioriere. In occasione delle celebrazioni di Tutti i Santi e dei Defunti, i caramagnesi non hanno potuto fare a meno di notare gli interventi che hanno riguardato il cimitero, tra cui la realizzazione del cinerario comune nella parte a nord nei pressi dei nuovi colombari e l’installazione di una porta vetrata presso la cappella per chiudere e abbellire l’ingresso.

A pag. 17

Rifiuti in strada, appello alla civiltà

I social stanno diventando sempre di più un mezzo anche di denuncia. Caramagna non è estranea a questo fenomeno ed in particolare spesso vengono alla ribalta situazioni di carattere ambientale. A risvegliare le coscienze in questi giorni ci hanno pensato alcuni post comparsi sulla pagina Facebook “Sei di Caramagna se…”. In poco più di 24 ore, sono state segnalati il ritrovo di rifiuti vari ed un televisore nella zona boschiva del Merlino. Non è poi passata inosservata la situazione in cui versavano i portici di via Beata Caterina, di fronte al Centro Anziani, invasi da cartacce, cartoni di pizza, bottiglie di birra vuote, testimoniati dagli scatti di un residente nella mattinata di domenica.

Articolo completo a pag. 13

L’ultimo abbraccio a Vittorio Cela

Si sono svolti sabato mattina nella parrocchia cittadina i funerali del piccolo Vittorio Cela, di 3 anni, deceduto a causa di una tragica fatalità. Nel pomeriggio di venerdì 18 ottobre, mentre stava giocando nel giardino dell’abitazione di via Mazzini a Caramagna, aveva riportato gravissime ferite a livello toracico a causa di un pesante vaso che gli si era rovesciato sul ventre.  Profondo cordoglio ha destato in tutta la comunità caramagnese la sua scomparsa, tanto che l’Amministrazione comunale ha proclamato per la giornata dei funerali il lutto cittadino.

A pag. 15

SPESA A DOMICILIO