Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cavallermaggiore

Ecco la solidarietà che fa bene al cuore

Da ventuno anni a questa parte non c’è festività di Natale a Cavallermaggiore senza il premio “Il cuore nel sociale, il sociale nel cuore”. A ricordare questo evento curato dall’Avis locale, andato in scena sabato scorso 15 dicembre nella sala consiliare del Comune, c’era l’importante appuntamento con la tradizionale giornata della riconoscenza al prezioso mondo del volontariato.

Articolo e foto a pag. 18

Cantieri alla bocciofila e si pensa al trasloco del Centro Incontro

Tra gli interventi programmati dall’Amministrazione c’è la sistemazione della bocciofila comunale. Il progetto, che dovrebbe essere concretizzato nel corso dell’anno prossimo, è mirato alla riduzione dei consumi energetici e all’aumento del confort dei frequentatori. Il cantiere sarà realizzato in partnership con il Comune di Bra, grazie a dei finanziamenti europei attivati con la collaborazione della Regione.

Servizio a pag. 16

Le tracce lasciate dalle pagine dei libri

Le “Tracce”, intese come segni lasciati dall’uomo nella storia, nell’arte, sul territorio e nello sport, sono il tema conduttore della XXV edizione della Mostra del Libro di Cavallermaggiore, in programma questo weekend (1 e 2 dicembre).

Tutto il programma a pag. 10

«Il progetto sui passaggi a livello c’è»

La notizia dell’eliminazione di quattro passaggi a livello a Racconigi sulla linea ferroviaria Torino-Savona riapre il dibattito su quanto potrebbe accadere anche a Cavallermaggiore. Su questo delicato tema (in città sono presenti due passaggi con situazioni a volte molto caotiche), abbiamo tastato il polso del primo cittadino per avere qualche ragguaglio in più.

L'intervista a pag. 14

Venti occhi elettronici per la sicurezza

Bel colpo per Cavallermaggiore che si porta a casa un bel po’ di quattrini sul bando varato dal Ministero dell’Interno relativo alle dotazioni da parte dei Comuni italiani degli impianti di videosorveglianza. Il progetto cavallermaggiorese, nella graduatoria finale è arrivato al 90° posto, preceduto nell’ambito provinciale soltanto da quelli di: Salmour (24° posto), Genola (71°) e Trinità (75°). Con questo finanziamento, si tratta di 55 mila euro che giungeranno nelle casse comunali, sommati agli altri 80 mila euro già stanziati per il primo lotto, si avrà così l’intera copertura economica per un intervento che riguarda il capitolo della sicurezza della città.

Leggi a pag. 14