Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cavallermaggiore

Nessuno vuole lasciare via Solferino

Edificio di via Solferino: la poca voglia di spostarsi di alcune associazioni cavallermaggioresi che lì hanno la loro sede. Nelle settimane passate, gli Amministratori hanno incontrato le rappresentanze di Alpini, Centro Incontro Giuseppina Bosio Milanesio e Istituto Fergusio per illustrare i propositi di vendita dell’immobile attualmente dato in gestione alle tre associazioni. Un primo incontro informale, giusto per capire da una parte gli umori di chi dovrà traslocare e dall’altra per valutare le più logiche soluzioni alternative.

A pag. 10 il bilancio del sindaco Davide Sannazzaro.

Un’intera estate di cantieri alla Cittadella della Salute

Da quello che era l’Ospedale di Carità, tanto caro a suor Teresa, alla Fondazione Casa di riposo San Giorgio. Nel contesto di questo decisivo passaggio, dove la struttura cavallermaggiorese è passata da Ipab (istituto d’assistenza pubblica) a ente privato è nata la svolta del progetto “Cittadella della Salute”, un nuovo padiglione con minialloggi residenziali che presto vedrà l’epilogo dei suoi lavori. Un percorso coraggioso voluto dagli amministratori dell’ente nel maggio del 2012, mirato a liberarsi da quella “tenaglia” pubblica che imponeva lacci e lacciuoli a ogni minima ristrutturazione.

Per saperne di più leggi a pag. 12

«Maggior attenzione alla differenziata»

CAVALLERMAGGIORE - Se in febbraio si è perso qualche punto rispetto al dicembre dell’anno prima, passando al 63%, un mese dopo è andata ancora peggio, con il dato che si è fermato al 58%. Con il nuovo appalto entrato in scena sul finire dello scorso anno (con l’incremento anche dell’organico),   dopo un buon inizio che aveva fatto balzare la  differenziata dal 56% al 65% , si è vista una considerevole frenata specie nel mese di marzo.  Brusche sorprese per quello che riguarda i dati sulla raccolta differenziata del paese, in caduta libera nei primi mesi di quest’anno.

Travolti e uccisi sulla Reale

È di due morti e un ferito grave il bilancio del drammatico incidente successo nella notte tra domenica e lunedì sulla strada Reale, poco dopo il bivio per Madonna del Pilone. Un uomo e una donna sono stati travolti e uccisi da un’auto mentre, a bordo strada, stavano cercando di rimettere sull’asfalto un carretto.

A pag. 16

Altre perplessità sulla tangenziale nord

C’è il primo progetto preliminare della tangenziale nord, che dovrebbe così decongestionare il centro dal traffico pesante. Dopo gli annunci e le ipotesi è arrivato il primo momento di progettualità: la scorsa settimana, l’Amministrazione ha convocato in un incontro le famiglie e i proprietari terrieri interessati da eventuali espropri. Nel pomeriggio di dibattito si è parlato tanto del cavalcavia che si renderà necessario a fronte della chiusura del passaggio a livello in direzione di Sommariva. Il sindaco ritiene inoltre che l’attuale rotatoria vicino all’ex casello per Moretta sia troppo piccola.

Questa e molte altre notizie da Cavallermaggiore alle pagg. 10 e 11