Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

«Troppi pochi soldi per le nostre Proloco»

Riceviamo e pubblichiamo:

Sono molto amareggiato nel constatare ancora una volta l’esiguità delle risorse messe a disposizione della legge regionale 36/2000 che eroga contributi alle Pro Loco. Ritengo che 175.000 per oltre 1.000 proloco piemontesi, non solo siano insufficienti, ma anche che rappresentino un’offesa agli enormi sforzi e all'impegno che queste realtà mettono quotidianamente al servizio delle nostre comunità, per la valorizzazione e la tutela dei pregiati prodotti locali di nicchia, del territorio, della nostra identità e non solo. Non è possibile ogni anno rincorrere la Giunta su questo tema per ottenere risorse adeguate a supporto di associazioni che da anni suppliscono all’arretramento delle istituzioni nella difesa e promozione dei Piccoli Comuni. Durante la discussione dell’approvazione del bilancio di assestamento, che sta per iniziare, mi batterò nuovamente per cercare di aumentare le risorse economiche, in particolare sulla L.R. 36. Cercherò di far comprendere a tutti i consiglieri regionali, ma soprattutto agli assessori, quello che per noi è evidente e giusto: il lavoro dei volontari delle proloco va prima di tutto riconosciuto, poi rispettato ed onorato. È sempre più evidente come la Giunta sia lontana dalle piccole realtà. Bisogna stare in mezzo alla gente per capire certe esigenze, non tra i salotti torinesi.

Franco Graglia – consigliere regionale Forza Italia

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna